Come costituire una banca?

Come costituire una banca?

Il sogno di molti è avere la propria banca. Però la cosa più sbagliata è pensare che essendo il proprietario di una banca si possa fare quello che si vuole. Ogni banca e istituzione finanziaria devono ottemperare le leggi della giurisdizione dove sono incorporate e quelle internazionali per la prevenzione del riciclaggio, finanziamento al terrorismo o attività criminali, ecc. Ci sono varie opzioni per ottenere una licenza bancaria, in varie giurisdizioni, ma prima di analizzare le opzioni esistenti bisogna porsi le domande giuste:

  1. quanti soldi costa aprire una banca?
  2. come operare una banca?
  3. come ottenere credibilità con una nuova banca?
  4. quali sono le attività similari e alternative ad una banca?

Infatti, aprire una banca non significa solo ottenere la licenza, ma strutturare la banca, fare marketing e acquisizione clienti, creare rapporti interbancari con conti di corrispondenza, programmare o acquistare un buon internet banking, essere collegati con SWIFT, creare una struttura AML e un ufficio compliance collegato alle basi dati internazionali per poter controllare i clienti per non finire invischiati in operazioni di riciclaggio, e poi è necessario avere una presenza fisica e localizzata, con uffici, impiegati, telefoni ed infine un buon sito web. Quindi capirete bene che la licenza non è altro che la fase iniziale e per ottenerla ogni giurisdizione applica regole e requisiti differenti.



Quanti soldi costa aprire una banca?

Iniziamo a dire che con pochi soldi non si può aprire una banca. Io direi che il capitale minimo per poter aprire una banca deve essere a partire da 1 milione di EUR. Secondo il capitale di cui si dispone si potrà optare per un tipo di licenza o un’altra.

Fino a una ventina di anni fa, avevo clienti che sviluppavano attività finanziarie senza nessuna licenza, per esempio aprivano in Repubblica Dominicana (dove è permesso) una società con nome di banca e poi aprivano conti in banche vere e proprie per poter ricevere e inviare fondi. Già da tempo una struttura del genere è impensabile. Oggigiorno tutte le transazioni sono monitorate e nessuna istituzione finanziaria vuole avere a che fare con quelle che non compiono tutti i requisiti AML e di trasparenza. È chiaro che se una banca, anche  con tanto di uffici e licenza, se non ha credibilità con le altre banche e con i clienti è destinata a morire sul nascere.

A parte il costo della licenza, una banca, per essere credibile deve avere una serie di persone chiave e servizi che gli daranno credibilità. Analizziamo le voci e un costo minimo per anno.

Una banca deve avere                                                                Costo stimato anno

Licenza                                                                                          60.000 EUR

Ufficio aperto al pubblico                                                               10.000 EUR

Direttore con esperienza (può essere un pensionato)                   120.000 EUR

Sito web, server, Https EV                                                             24.000 EUR

SWIFT                                                                                            50.000 EUR

Conti di corrispondenza (almeno 2 per moneta)                            50.000 EUR

Marketing                                                                                       50.000 EUR

Telefoni, centralino con almeno 2 impiegati                                   30.000 EUR

TOTALE STIMATO                                                                         394.000 EUR

Quindi per operare una banca “al risparmio” servono sui 400 mila euro all’anno. Il capitale minimo da depositare è di 600 mila euro, così raggiungiamo il milione di euro iniziali da me stimati. Con questo, buone conoscenze e buona reputazione si potrà iniziare a operare una banca. Ovviamente bisognerà poi aggiungere servizi come carte prepagate, criptomonete, ecc. ed ogni programma ha un suo costo iniziale e un capitale che bisogna destinare per le operazioni.

Come operare una banca?

Per operare una banca, come qualsiasi altra attività, è necessario sapere cosa si sta facendo, ma nel caso di un’attività finanziaria l’esperienza e capacità sono doppiamente importanti in quanto perdere soldi è sempre più facile che guadagnarli e quando si tratta di soldi di terzi la responsabilità è doppia.

Diciamo che abbiamo depositato il capitale richiesto, ottenuto la licenza, aperto un ufficio e un sito web con sicurezza https EV (deve essere EV -Extended Validation) e magari un dominio .bank. Iniziamo con amici e conoscenti ed arrivano i primi clienti. Ora, come ricevere o inviare soldi? Saranno necessari uno o più conti di corrispondenza e ottenerli in banche buone o primarie sarà molto difficile perché la nuova banca non ha una reputazione. Bisognerà quindi fare un passo alla volta e iniziare con banche piccole che accettino il rischio. Queste banche piccole però hanno conti di corrispondenza in altre banche che spesso non sono primarie e non permettono di fare le operazioni da banca a banca e questo significa che il vostro cliente per mandarvi i soldi dovrà inviare i soldi ad una banca che poi li invierà ad un’altra che poi li invierà ad un’altra ancora che infine li invierà alla vostra banca, con costi astronomici.

Come ottenere credibilità con una nuova banca?

Ottenere credibilità con un nuovo prodotto finanziario è la parte più difficile: si tratta di soldi e giustamente le persone hanno paura di perderli. Per questo la reputazione dei proprietari e dei manager sono fondamentali. Gestire un’attività finanziaria senza dare la faccia è puro suicidio. Secondo fattore importante è l’immagine verso il pubblico ossia il sito web e l’ufficio per ricevere i clienti ed eventualmente gli sportelli.

In questo articolo prendiamo in considerazione, principalmente, l’ipotesi della creazione di una banca privata e non una con sportelli. Prima di tutto bisogna chiarire che sono due licenze separate e differenti. Quindi scartiamo l’ipotesi di avere sportelli. Un ufficio di rappresentanza è però necessario. Questo deve essere in una zona centrale, in un palazzo di prestigio e deve dare al cliente un’immagine di sicurezza economica, quindi, lusso ma senza ostentare. Nonostante l’attività sia svolta online e che solo una piccola percentuale dei vostri clienti vi visiteranno, è importante dare una buona immagine. In ufficio vi visiteranno i vostri rappresentanti, altre banche, i fornitori di carte di credito o debito, i servizi di compliance e di certificazione.

Il sito web deve essere professionale, di facile lettura, amichevole per trovare i prodotti ed avere alti livelli di sicurezza tra cui l’ https EV (extended validation, ovvero a validazione estesa) che prevede una serie di controlli prima di poterlo ottenere. Meglio ancora è avere anche un dominio .bank. Per il complaint, che è un protocollo  obbligatorio per evitare clienti che possono essere invischiati con la criminalità organizzata, riciclaggio o terrorismo, è necessario appoggiarsi a imprese tipo World Check ed avere personale esperto in materia. Essere coinvolti in uno scandalo per fondi illeciti è oggi il maggior rischio per una banca che può essere chiusa e messa in liquidazione dalle autorità.

Quali sono le attività similari e alternative ad una banca?

Dopo aver analizzato in sintesi come aprire una banca privata, fatti i conti e viste le difficoltà avete deciso che è un passo troppo lungo, ma ancora siete decisi ad aprire un’attività finanziaria, che fare?

Esistono varie attività finanziarie con meno controlli, impegni e con un costo iniziale più basso. Queste sono le finanziarie (prestiti), le fiduciarie che amministrano soldi di terzi, il brokeraggio finanziario, le agenzie di rimesse e i portafogli elettronici o e-wallet.

Portafogli elettronici o e-wallet

Questi ultimi sono l’attività più simile a quella di una banca. I portafogli elettronici inoltre permettono offrire servizi aggiuntivi come criptomonete, rimesse, carte di debito, vendite online, ricezione e pagamenti di servizi digitali.

Un e-wallet è l’opzione più economica per aprire un’attività finanziaria, permette farsi una base di clienti che poi può essere dirottata verso una banca e di fare esperienza, contatti e crearsi una reputazione.

Gli e-wallet o sistemi di pagamento elettronici sono un sistema di rimesse e pagamenti simile a PayPal, ma ha il vantaggio che accetta altri sistemi di pagamento o "money transfer" come MoneyGram, Western Union, bonifici bancari e carte di credito. Un e-wallet e sistema di pagamenti offre in genere diversi tipi di conti e altri tipi di servizi: si può richiedere una carta di credito, bonificare a conti bancari o inviare soldi con Western Union o MoneyGram.

L’e-wallet ha una licenza per ricevere ed effettuare pagamenti online. Con questa licenza, è possibile aprire più conti di corrispondenza in varie banche. L'investimento complessivo stimato è di circa 100 000 dollari, compresa società, apertura di conti bancari (almeno 4) licenza e lo sviluppo del sito web con tutti i sistemi di sicurezza, compresi i sistemi di “Internet Banking”. Il resto dell'investimento sono le spese di inizio, pubblicità, ecc... Ovviamente serve anche un capitale di giro che stimiamo intorno ai 200 mila EUR.

Credit Union o Cooperativa di risparmio

Un'altra opzione interessante è il credit union o cooperativa di risparmio. Queste sono società finanziarie o cooperative di risparmio. Esistono in molti paesi tra i quali Svezia e Repubblica Dominicana. Possono eseguire operazioni di banca solo tra gli associati che non possono essere più di un certo numero, in genere sono limitati da 100 a 1000 associati. Il problema di queste entità è che essendo delle cooperative è possibile perdere il controllo decisionale delle stesse, in quanto la maggior parte delle giurisdizioni obbligano queste strutture a realizzare un’assemblea annuale in cui si vota la nomina dei direttori. É quindi necessario avere il controllo della maggioranza degli associati con diritto a voto.

Costituire una Fiduciaria

Le fiduciarie oggi sono poco indipendenti in quanto per tutte le operazioni sono soggette ad approvazione di una banca. Ottenere la licenza per una fiduciaria è abbastanza facile, operare un po’ di meno. I controlli sono continui ed è il sistema più facile per essere indagati e finire nei guai se non si seguono le regole.

Le fiduciarie sono delle strutture para-bancarie. Hanno una licenza della commissione bancaria (ma non di banca) e possono gestire i capitali altrui. Abbiamo analizzato Panama perché è una delle licenze che si possono ottenere più facilmente, ma ci sono altre giurisdizioni che hanno una legislazione simile.

I costi: 

  • USD 1,000 Tassa alla super intendenza di banca di Panama
  • USD 10,000 relativi al 4% per un’assicurazione di USD 250 mila

Costi mensili:

  • USD 1,000 Salario di un funzionario qualificato con 5 anni di esperienza in banca
  • USD 250 Bilancio quadrimestrale redatto da un commercialista abilitato
  • USD 200 Tasse mensili sulla licenza
  • USD 500 Pubblicità
  • USD 500 – 1000 Affitto di un ufficio

Depositi richiesti:

  • USD 100 mila Capitale pagato
  • USD 25 mila deposito da mantenere al Banco Nacional de Panamá

Onorari:

  • USD 17,500

Anche in Belize è possibile ottenere licenze di fiduciarie, i controlli sono minori ma è necessario depositare 50 mila dollari a garanzia.

Il vantaggio di questo tipo di attività è che opera fiduciariamente per conto dei clienti e quindi può offrire un certo anonimato ai propri clienti. Questa è sicuramente un’attività che si incrementerà molto nei prossimi anni in quanto la maggior parte delle banche non solo non offrono l’anonimato, ma sono obbligate a fornire informazioni fiscali sui propri clienti.

Se volete aprire una banca, un e-wallet, una fiduciaria o altro tipo di attività finanziaria lo studio Caporaso & Partners può assistervi sia per crearne una nuova o trovare una in vendita, già avviata .


Se ha dubbi può contattarci per mail, se preferisce una consulenza telefonica deve aver pagato il servizio o pagare la consulenza

Prenotare

Avvertenze di rischio
I punti di vista e le opinioni espresse dal sito sono soggette a modifiche in base alle leggi, mercato e ad altre condizioni. Le informazioni fornite non costituiscono un consiglio legale e non dovrebbero essere considerate come tali. Tutto il (i) materiale (i) è stato ottenuto da fonti ritenute attendibili, ma la sua attualitá al momento della lettura non è garantita. Non vi è nessuna garanzia o rappresentazione in merito all'attuale precisione o responsabilità per le decisioni basate su tali informazioni.

Banana00

localbitcoin_it

società offshore

Supporto

Caporaso & Partners Law Office
Avenida Samuel Lewis, Torre Omega, suite 5D.
Panama.

Generale: info@opm01.com

Telefoni
Italy: +39 (06) 993357861
Spagna: +34 (93) 1845787
Panama: +507 8327893
Panama: +507 8339512
Stati Uniti: +1 (305) 3402627

SMS
Italy: +39 3399957837
Panama: +507 68263130

Urgenze:
+507 8339512

Servizio al cliente dalle
08:00 - 17:00 (inglese, italiano, spagnolo)