È un reato nascondere la provenienza delle criptovalute?

Le autorità tendono a impedire che venga nascosta la provenienza delle criptovalute

È un reato nascondere la provenienza delle criptovalute?

Molti si chiedono se sia un reato nascondere la provenienza delle criptovalute, dato che sono state sviluppate come valute decentralizzate

Le autorità tendono a impedire che venga nascosta la provenienza delle criptovalute.

La risposta è dipende, dato che occultare la provenienza delle criptovalute, se sono frutto di un reato, è punibile. Se hai dei dubbi, chiedici pure!

Oggi le criptovalute, tra cui Bitcoin, Ethereum, Dogecoin, Ripple, sono utilizzate in tutto il mondo come nuovo metodo di pagamento. Anche come riserva di valore e persino come forma di investimento. Tuttavia, esistono anche funzioni d'uso totalmente contrarie a quanto detto sopra e che risiedono in scopi illegali come la commissione di una truffa e il riciclaggio di denaro. Questa situazione solleva il problema della scarsità di normative esistenti in materia di regolamentazione delle criptovalute. Invece, le normative internazionali si sono evolute per prevenire ogni tipo di crimine legato all'uso di questo innovativo metodo di pagamento.

Organizzazioni criminali e criptovalute come moneta di scambio

Prima di tutto, vale la pena di notare l'origine delle criptovalute stesse. Sono nate come forma di pagamento decentralizzata, senza l'intervento di intermediari. Il problema è che molti dei suoi utenti pensano che questa azione sia una garanzia di anonimato. Questo non è del tutto vero.

Sempre più spesso i governi insistono sul controllo delle criptovalute e stabiliscono protocolli per tracciare i pagamenti effettuati con esse. Sebbene le criptovalute anonime siano legali nella maggior parte dei Paesi, non lo sono in altri. L'uso di criptovalute a scopo di riciclaggio di denaro o di attacchi ransomware è punibile penalmente. Le autorità competenti di ogni Paese sono pienamente concentrate sull'individuazione dell'uso improprio delle criptovalute da parte dei loro utenti.

Negli Stati Uniti, ad esempio, è stato sanzionato il protocollo Tornado Cash, che permetteva di nascondere l'origine e la destinazione di criptovalute e token.  È quindi necessario conoscere le normative attuate in questo settore.

Normativa esistente che disciplina le finalità penali delle criptovalute

Quasi tutti i Paesi hanno implementato una legislazione per controllare i criptoasset in un modo o nell'altro.  Le autorità vogliono evitare che venga nascosta la provenienza delle criptovalute.

Se dovete creare un modello di compliance per la vostra azienda, è necessario avere un team di avvocati specializzati in criptovalute. Se desiderate mantenere l'anonimato in alcune transazioni con criptovalute, consultateci e vi indicheremo le opzioni.

todo_sociedades_240x600_IT



Avvertenze di rischio
I punti di vista e le opinioni espresse dal sito sono soggette a modifiche in base alle leggi, mercato e ad altre condizioni. Le informazioni fornite non costituiscono un consiglio legale e non dovrebbero essere considerate come tali. Tutto il (i) materiale (i) è stato ottenuto da fonti ritenute attendibili, ma la sua attualitá al momento della lettura non è garantita. Non vi è nessuna garanzia o rappresentazione in merito all'attuale precisione o responsabilità per le decisioni basate su tali informazioni.

Caporaso & Partners Law Office
Avenida Samuel Lewis, Torre Omega, suite 5D.
Panama.

Generale: [email protected]

Telefoni
Italy: +39 (06) 99335786
Spagna: +34 (93) 1845787
Panama: +507 8327893
Panama: +507 8339512
Stati Uniti: +1 (305) 3402627

SMS
Italy: +39 3399957837
Panama: +507 68263130

Urgenze:
+507 8339512

Servizio al cliente dalle
08:00 - 17:00 (inglese, italiano, spagnolo)