Qual è il futuro delle banche offshore? Criptovalute contro denaro

Il futuro delle banche offshore e, in generale, l'intero business bancario è a un bivio a causa delle criptovalute. Le sfide delle banche.

Qual è il futuro delle banche offshore? Criptovalute contro denaro

Il futuro delle banche offshore e, in generale, dell'intero settore bancario si trova di fronte a sfide enormi. Per due decenni, le banche hanno potuto abbracciare le nuove tecnologie per modernizzare il loro sistema operativo. Tuttavia, questo non ha trasformato il loro core business: catturare più risorse finanziarie, salvaguardarle e prestarle, in cambio di interessi. Le pressioni dei governi per porre fine al segreto bancario e l'irruzione delle criptovalute sono due elementi che hanno costretto le banche a ripensare se il loro modello di business tradizionale ha ancora un futuro.

Il futuro delle banche

La pandemia di Covid-19 ha trasformato tutti i settori economici. Il suo impatto si è riflesso anche nel business bancario che ha dato priorità ai suoi canali digitali.

Durante la pandemia, l'uso del contante, a livello globale, è diminuito del 6% e, in Europa, il calo percentuale è stato tra il 30% e il 40%. Pertanto, le banche stanno affrontando uno scenario in cui tutto è sempre più digitale. Entro il 2030, si prevede che in Spagna si realizzeranno 29.800 milioni di transazioni, per un valore di 623.600 milioni di euro. Le banche che non hanno digitalizzato tutti i loro processi dovranno chiudere.

L'ascesa del fintech è una sfida per le banche. Le tradizionali banche al dettaglio che offrivano prodotti bancari stanno scoprendo che i loro clienti ora preferiscono andare per altre alternative gratuite e, quindi, le loro entrate da questi pacchetti continuano a diminuire.

Gli esperti credono che, nel 2021, ci sarà una concorrenza feroce tra le neobanche e le banche tradizionali per avere più clienti. Le neobanche cercheranno di guadagnare terreno in mercati come Hong Kong e Singapore. In realtà, sperimenteremo una convergenza tra il "vecchio" e il "nuovo" nel modello di business bancario.

Banche offshore e onshore

In un contesto in cui si pretende più trasparenza nelle finanze, quale sarà il futuro delle banche offshore?

Nonostante le campagne mediatiche contro di esso, l'offshore banking continua ad essere uno strumento importante e ampiamente utilizzato dalle persone per proteggere il loro patrimonio, diversificare le loro attività e ridurre le loro responsabilità fiscali.

L'offshore banking ha continuato ad essere aggiornato e oggi i suoi servizi bancari online rendono facile trasferire denaro, controllare il saldo del tuo conto bancario offshore e pagare le bollette.

Uno dei principali vantaggi dell'offshore banking è quello che è stato più attaccato negli ultimi tempi, la privacy delle informazioni sui clienti. Le banche offshore hanno fatto ricorso a nuovi metodi e tattiche per mantenere la migliore custodia possibile dei dati dei loro clienti.

Questo non significa che non rispettano le politiche di divulgazione, ai sensi della legge statunitense FATCA, ma hanno trovato modi per limitare le informazioni disponibili al pubblico. Inoltre, hanno anche limitato le informazioni che i nuovi clienti devono condividere quando aprono un conto bancario.

Banche e criptovalute

Le criptovalute rappresentano un'opportunità e, allo stesso tempo, una grande minaccia per le banche tradizionali.

Diverse caratteristiche delle criptovalute sono attraenti per l'offshore banking. Per esempio, il fatto che le criptovalute e le valute fiat possono essere trasmesse attraverso la blockchain, senza passare attraverso i sistemi Swift e Fedwire. Inoltre, è anche molto importante transare senza la supervisione e i costi per commissioni imposti dalla banca corrispondente. 

Il modello decentralizzato delle criptovalute ha preoccupato così tanto i governi che hanno immediatamente lavorato a una possibile soluzione per contrastarlo e mantenere il controllo sulla politica monetaria.

Il percorso già adottato dalla Cina e studiato da Stati Uniti, Gran Bretagna e Unione Europea è quello di creare la propria moneta digitale. Questa criptovaluta statale sfrutterebbe i vantaggi delle criptovalute tradizionali, cioè, funzionerebbe su una blockchain.  I trasferimenti sarebbero verificabili, con meno rischi di frode, più veloci e meno costosi.

Questa sarebbe un'enorme rivoluzione. Fino ad ora, le banche centrali erano incaricate di governare le politiche monetarie in ogni paese. Mentre le banche tradizionali erano incaricate di interagire con aziende, cittadini, fondazioni, organizzazioni non governative e persino enti governativi.

Il problema di questa soluzione è che trasformerebbe completamente il business bancario, perché sarebbero le banche centrali di ogni paese a fare l'intermediazione finanziaria con i clienti, non le banche tradizionali. Pertanto, le banche centrali diventerebbero il canale diretto per catturare e prestare ai cittadini e agli altri attori economici.

Le criptovalute nazionali avanzano

La Cina è il paese che ha fatto più progressi con la sua criptovaluta statale: il yuan digitale. L'Unione Europea aspira ad avere il suo euro digitale entro il 2025 e la Federal Reserve sta studiando la fattibilità di un dollaro digitale. In Gran Bretagna intendono creare il loro "britcoin", una moneta digitale lanciata dalla Banca d'Inghilterra che coesisterebbe con i depositi bancari e la carta moneta, come nel caso dello yuan digitale.

Per le banche centrali questo sarebbe un grande affare. In primo luogo, sostituirebbe le banche commerciali nel loro ruolo di raccoglitori di fondi e prestatori. Tuttavia, le banche tradizionali non staranno a guardare. Oggi detengono il 90% del denaro nel mondo, quindi hanno una grande forza economica.

I cosiddetti "govcoin" rappresentano un progetto futuro, ma con implicazioni già visibili. Più di 60 paesi valutano la possibilità di creare questo tipo di moneta che coesisterà, non solo con il suo equivalente cartaceo, ma anche con l'ecosistema di più di 5.000 criptovalute già in funzione. Le banche, come le conosciamo attualmente, dovranno cambiare. Adattarsi o scomparire, queste sono le due opzioni.

todo_sociedades_240x600_IT



Avvertenze di rischio
I punti di vista e le opinioni espresse dal sito sono soggette a modifiche in base alle leggi, mercato e ad altre condizioni. Le informazioni fornite non costituiscono un consiglio legale e non dovrebbero essere considerate come tali. Tutto il (i) materiale (i) è stato ottenuto da fonti ritenute attendibili, ma la sua attualitá al momento della lettura non è garantita. Non vi è nessuna garanzia o rappresentazione in merito all'attuale precisione o responsabilità per le decisioni basate su tali informazioni.

Supporto

Caporaso & Partners Law Office
Avenida Samuel Lewis, Torre Omega, suite 5D.
Panama.

Generale: [email protected]

Telefoni
Italy: +39 (06) 993357861
Spagna: +34 (93) 1845787
Panama: +507 8327893
Panama: +507 8339512
Stati Uniti: +1 (305) 3402627

SMS
Italy: +39 3399957837
Panama: +507 68263130

Urgenze:
+507 8339512

Servizio al cliente dalle
08:00 - 17:00 (inglese, italiano, spagnolo)