Come fare una ICO, STO, OPI o DAO?

Una ICO è un'offerta iniziale di criptovaluta e viene normalmente effettuata attraverso una fondazione di interesse privato o una società offshore. La Fondazione non è a scopo di lucro, mentre una Società viene creata con fini di lucro. In entrambi

Come fare una ICO, STO, OPI o DAO?

Una ICO è un'offerta iniziale di criptovaluta e viene normalmente effettuata attraverso una fondazione di interesse privato o una società offshore. La Fondazione non è a scopo di lucro, mentre una Società viene creata con fini di lucro. In entrambi i casi si possono ottenere profitti, anche se la Fondazione ha più prestigio.

Un ICO non è facile da lanciare, perché ha bisogno di un grande investimento monetario non solo per iniziare, ma anche per il marketing, lo sviluppo e la gestione. Inoltre, negli anni precedenti sono stati presentati progetti con "white paper" molto ambiziosi che sono finiti incompiuti e questo ha generato molta paura e sospetto da parte di non pochi investitori verso le ICO. Dimostrare che il progetto è solido, supportato dall'applicazione di politiche di “know your customer” è la chiave del successo di una ICO.

Ecco tutto quello che c'è da sapere su una ICO

L'Initial Currency Offering (ICO) è un'operazione in cui un'azienda vende "tokens" agli investitori, cioè valute digitali basate sulla tecnologia blockchain, per raccogliere fondi per sviluppare una criptovaluta. Questa operazione ha molte analogie con quella che sarebbe una tradizionale offerta pubblica iniziale (IPO), ma presenta due notevoli differenze: gli investitori, quando acquistano tokens di quella criptomoneta, non acquistano la partecipazione in una futura società e quello che ricevono deve essere collegato in qualche modo alla blockchain.

Ethereum, NEO e IOTA sono state alcune delle criptovalute che sono state lanciate con una ICO e con i fondi ottenuti sono riuscite a sviluppare i loro progetti.

Cos'è un token ICO?

Un token ICO può essere considerato il contributo iniziale dell'investitore. La logica è semplice: più soldi dà l'investitore, più tokens si riceve. Molte persone equiparano i tokens alle azioni, ma in realtà non è così, perché con i tokens l'investitore non possiede una parte di una società, come avviene nel mercato azionario. Con questi tokens, l'investitore può acquistare servizi futuri della società ed ha anche la possibilità di vendere i tokens.

Alcuni tokens richiedono una struttura di Fondazione di Interesse Privato per il loro lancio, il che aiuta la credibilità dell'ICO; anche se altri tokens possono essere presentati attraverso entità legali commerciali standard, come società di capitali o partnership.

Un altro passo legale molto importante prima del lancio del token è che la Fondazione o la Società offshore deve eseguire le procedure di Know-Your-Customer (KYC), al fine di rispettare le leggi anti-riciclaggio. Se queste procedure non vengono eseguite, le conseguenze possono essere disastrose, poiché le persone che stanno dietro la Fondazione o la società offshore rischiano di infrangere la legge e quindi di essere arrestate.

A volte, i promotori ICO cercano di convincere i professionisti con dei tokens, in cambio dell'ottenimento di servizi necessari per creare l'offerta iniziale, come la consulenza e la programmazione; tuttavia, questo non sempre funziona, perché i professionisti di solito non accettano tokens dato che, al momento, non hanno alcun valore sul mercato.

Il modo per regolare che ciò che è stato concordato nell'ICO tra la Fondazione o la Società che lancia la cripto-moneta e il detentore del tokens è attraverso il contratto intelligente. Questo tipo di accordo è un software, programmato in modo che se si verifica una certa azione concordata, allora automaticamente la risposta viene eseguita

Vantaggi di una ICO

L'ICO offre diversi vantaggi, sia per la Fondazione o la Società che lancia l'operazione, sia per gli investitori.

Un primo vantaggio per la Fondazione o la Società è che ottiene il denaro di cui ha bisogno senza perdere il controllo dell'attività. Le ICO non distribuiscono le azioni a un investitore, ma gli vendono un servizio futuro.

Inoltre, l'ICO permette di raccogliere fondi immediatamente, da qualsiasi parte del mondo, in uno scenario di deregolamentazione, perché l'ICO non deve affrontare gli enormi ostacoli burocratici tradizionali che richiedono mesi nei canali ufficiali per essere risolti.

Le ICO hanno rappresentato un vero e proprio cambiamento nel settore finanziario, perché hanno aperto gli investimenti a una parte del pubblico che era stata esclusa dai sistemi economici tradizionali.

 

Differenze tra un ICO e un IPO

L'ICO ha dei punti in comune con l'IPO e anche con la raccolta di fondi collettivi (crowdfunding).

Prima di quotare le proprie azioni attraverso un'IPO, una società è tenuta a soddisfare diversi requisiti, dagli utili minimi a un tracciato storico di assenza di conflitti. Le IPO possono richiedere molto tempo per essere portate a termine, a causa della complessità dei processi legali che circondano questa operazione. Un altro requisito per una società in un'IPO è la presentazione di un prospetto contenente informazioni accurate sullo stato attuale di tale attività, per assistere gli investitori nel loro processo decisionale. La collaborazione con avvocati e banche è essenziale in questo processo.

Poiché le ICO non sono vincolate da alcun quadro normativo o protocollo legale, il processo è molto più veloce. A differenza dell'opuscolo IPO, il "Libro bianco" dell'ICO non ha un formato standard.

In un ICO, è necessario solo avere accesso a Internet e con questo sarà possibile ottenere Tokens di qualsiasi progetto, in qualsiasi parte del mondo.

Ci sono differenze anche per quanto riguarda il crowdfunding. Nelle ICO, gli investitori sono motivati principalmente da un possibile rendimento del loro investimento; mentre i fondi raccolti nelle campagne collettive sono essenzialmente considerati donazioni.

 

Cos'è un DAO?

Investendo in un ICO, una persona non ottiene diritti sulla Fondazione o sulla società offshore che sta dietro all'ICO; tuttavia, a volte, alcuni progetti vengono istituiti come Organizzazione Autonoma Decentrata (DAO) e, in questi casi, coloro che hanno dei tokens acquisiscono potere decisionale sul futuro del progetto.

Le DAO si formano di solito dopo l'ICO. Questa organizzazione consente a coloro che hanno investito in tokens di determinare come verrà utilizzato il denaro raccolto durante l'ICO. Tali determinazioni vengono raggiunte attraverso un sistema di proposte e di votazioni a cui hanno accesso i detentori di tokens.

 

Cos'è una STO?

Nonostante i loro evidenti vantaggi, non pochi investitori rimangono sospettosi nei confronti delle ICO perché le considerano operazioni troppo rischiose. Per cercare di superare questi timori, diversi sviluppatori hanno avuto l'idea di creare delle Offerte di Tokens di Sicurezza (STO), che sono state viste come un modo per riunire i migliori elementi di un ICO e di un IPO.

Come per le ICO, le STO possono essere lanciate attraverso una Fondazione di Interesse Privato o una società offshore.

Nelle STO, i detentori di gettoni hanno il diritto di ricevere dividendi dagli utili netti della Fondazione o della società offshore che stanno dietro il progetto entro un certo periodo di tempo. Inoltre, facendo tutto nella catena dei blocchi, il sistema è più trasparente rispetto all'attuale modello azionario utilizzato nei mercati tradizionali.

Queste caratteristiche costringono le STO ad applicare una serie di norme di legge che non esistono nelle ICO. Per la determinazione degli utili e la distribuzione dei dividendi, la contabilità pubblica deve essere tenuta e controllata dalle autorità finanziarie, oltre ad altri elementi specifici delle società quotate in borsa.

Nelle STO, come nelle ICO, il potere decisionale dei proprietari di tokens sul progetto dipenderà dal fatto se sia stato creato o meno una DAO. Se esiste una DAO, logicamente i proprietari dei tokens avranno potere su diversi aspetti del progetto.

 

Cinque passi per lanciare un ICO

  1. Avere una struttura giuridica (ad esempio una fondazione di interesse privato o una società offshore) per gestire il progetto
  2. Avere un contratto intelligente per gestire e distribuire tokens
  3. Creare una landing page con un conto alla rovescia per creare interesse
  4. Preparare il white paper. Questo documento contiene informazioni chiare e precise su cosa tratta il progetto, su quale problema si intende risolvere, su come verrà risolto, sulle diverse fasi di finanziamento, sul numero di tokens da offrire, sul tipo di denaro che verrà accettato, sulla durata della campagna ICO e sulla roadmap per la realizzazione del progetto.
  5. Avere un team di programmatori, specialisti di marketing, avvocati ed economisti che svilupperanno il progetto e creeranno il suo token, cioè la cripto-valuta che le permetterà di attivare un crowdfunding, in altre parole, di raccogliere fondi in cripto-valute.

 

Principali regolamenti delle ICO

Una delle caratteristiche più apprezzate e, allo stesso tempo, più controverse all'interno delle ICO è la loro mancanza di regolamentazione. Diversi esperti hanno ritenuto che l'attuazione delle normative da parte dei paesi ostacolerà la crescita e lo sviluppo del settore della criptovalute e della blockchain; mentre altri sostengono che la creazione di normative  adeguate daranno maggiore legittimità a queste operazioni. Se queste norme saranno attuate, gli istituti finanziari tradizionali saranno più aperti a sfruttare le opzioni delle ICO.

La mancanza di regolamentazione sulle ICO ha fatto sì che gli sviluppatori non debbano rispettare un quadro giuridico o seguire un particolare protocollo nella legislazione per la vendita di tokens. Essi presentano semplicemente al potenziale investitore il "white paper", contenente le informazioni più importanti sul progetto, come i dettagli finanziari, il team dietro il progetto e la roadmap.

I team legali che sostengono la Fondazione o la società offshore lanciata dall'ICO hanno cercato una serie di opzioni in modo che i tokens non siano visti come un valore regolamentato dagli standard legali, anche se in non pochi paesi, come vedremo più avanti, sta diventando sempre più difficile non includere i tokens come valore regolamentato.

Non c'è consenso nel mondo su come affrontare l'aumento delle ICO. Alcuni paesi, come la Corea del Sud e la Cina, hanno dichiarato illegali tutte le ICO; mentre negli Stati Uniti, la SEC (Securities and Exchange Commission) ha avvertito i potenziali investitori di condurre una due diligence prima di partecipare a un'ICO. La SEC ha inoltre chiarito che alcune ICO potrebbero essere considerate titoli e, in questi casi, sarebbero soggette alle norme federali in materia di titoli.

Tra il 2017 e il 2018 c'è stato un grande boom di ICO non regolamentate. Durante questo periodo, ci sono state diverse frodi che hanno causato non pochi dubbi tra gli investitori. Da allora, diversi governi hanno cercato di introdurre leggi che offrano garanzie ai risparmiatori e che rispettino la natura globale e decentralizzata delle criptovalute.

In Francia, l'Autorité des Marchés Financiers (AMF) ha adottato un approccio normativo basato su un meccanismo di autorizzazione facoltativo, secondo la cosiddetta legge Pacte. Pertanto, i promotori dell'ICO possono richiedere l'autorizzazione all'AMF. L'AMF stabilisce se rilasciare il permesso in conformità con il white paper per ogni progetto. L'elenco delle ICO che ottengono l'autorizzazione è pubblico e può essere consultato dagli investitori. Tuttavia, le ICO che non sono autorizzate dall'AMF non sono proibite; peró, i promotori sono tenuti ad avvertire che questo processo non ha l'approvazione del regolatore.

L'AMF ha già approvato il primo ICO della Francia. La compañia French-ICO ha ricevuto il permesso, che ha una validità di sei mesi. L'AMF ha dichiarato che il suo obiettivo è quello di contribuire a facilitare l'industria e a controllare i progetti che suscitano dubbi  e le truffe. Le nuove regole mirano a garantire la sicurezza dei sistemi di criptovalute da emettere, la conformità ai processi standard per il riciclaggio di denaro sporco e le pratiche di Know Your Customer, nonché la registrazione legale all'interno della Francia.

Malta è conosciuta come "l'isola della blockchain", per le sue politiche amichevoli verso la criptomoneta. Dal 2018 sono state approvate tre leggi in materia di blockchain e criptovaluta: il Digital Innovation Authority Act, l'Innovative Technology Agreements and Services Act, e il Virtual Financial Assets Act.

Per l'autorità dei servizi finanziari di Malta, le STO sono divise tra tradizionali e altre. Quelli tradizionali sono valori mobiliari, obbligazioni di tipo, azioni; mentre gli altri STO sono una rappresentazione tecnologica di valori simili ai valori tradizionali.

Secondo questa legislazione maltese, le società emittenti devono avere una personalità giuridica per lanciare le offerte; nel frattempo, gli operatori devono eseguire un test per verificare se i token di tale ICO sono "virtuali", ai quali non si applica alcuna regolamentazione dei mercati finanziari o che rientrano negli strumenti finanziari MiFID ai quali si applica la normativa dell'Unione. europea.

Nel frattempo, la Spagna continua senza regolamentare espressamente gli ICO, sebbene siano soggetti a determinate normative, basate sulla Legge del mercato dei titoli e sulla Legge sui servizi di investimento. Tutto passa attraverso il modo di comprendere la criptovaluta emessa attraverso un ICO come "valore negoziabile" o come "offerta pubblica". A seconda del volume e del destinatario dell'ICO, sarà regolato come un'offerta pubblica, con le sue caratteristiche legali o come servizio di investimento. Un ICO non sarà vista come un'offerta pubblica fintanto che è rivolta a meno di 150 persone o investitori a cui viene chiesto di acquistare titoli per un minimo di 100.000 euro.

La National Securities Market Commission (CNMV), che è l'organismo di vigilanza spagnolo, chiarisce che le condizioni per considerare un token emesso attraverso un ICO come valore negoziabile sono che gli si  attribuisce diritti o aspettative di potenziale partecipazione alla rivalutazione o alla redditività.

Come abbiamo visto è possibile affermare che ci sono stati progressi legali in Europa intorno agli ICO, sebbene sia anche fondamentale capire che l'elaborazione, la discussione e l'approvazione di una legge sono un processo lento. Inoltre, poiché le criptovalute sono una tecnologia di disruption, i piú conservatori frappongono molti ostacoli..

Una delle visioni più diffuse all'interno dei regolatori è quella di introdurre forzatamente un nuovo fenomeno, come le criptovalute, all'interno di un quadro normativo esistente e questo finisce per creare più problemi, piuttosto che risolverli.

 

Come si identificano le truffe in un ICO?

La principale paura degli investitori di un ICO è la frode. Nel recente passato, ci sono stati molti casi di "aziende" che hanno raccolto grandi somme di denaro da investitori ignari per poi sparire, con il denaro e senza lasciare traccia.

Come si riconosce una possibile truffa in una ICO? Ci sono tre elementi a cui ogni investitore dovrebbe prestare molta attenzione.

La prima è la composizione del team della Fondazione o della Società che lancia l'ICO. Quando quel team è anonimo o non compaiono ulteriori dettagli su chi è la Fondazione o la Società, è un segnale di pericolo molto forte. È fondamentale conoscere questo team di sviluppo e la sua precedente esperienza nel settore della crittografia.

Un altro indicatore di possibili frodi è quando l'investitore si trova di fronte ad un'offerta ICO che propone un ritorno sull'investimento molto più alto della media. Fare più soldi, in meno tempo, è sempre attraente, ma è anche un altro segnale d'allarme. Per questo motivo è molto importante rivedere i termini e le condizioni dell'ICO. Un ICO pienamente legittimo dovrebbe sempre specificare esattamente quali saranno i diritti dell'investitore.

Infine, l'investitore dovrebbe prestare attenzione ai piani a lungo termine proposti dal team di sviluppo dell'ICO. Il Libro bianco dovrebbe essere molto chiaro sulla tabella di marcia da seguire per il progetto. Se solo sembra che il progetto sarà "spettacolare", un "successo totale", sarebbe saggio pensarci più di due volte prima di metterci un centesimo.

localbitcoin_it_240x300




Se ha dubbi può contattarci per mail, se preferisce una consulenza telefonica deve aver pagato il servizio o pagare la consulenza

Prenotare

Avvertenze di rischio
I punti di vista e le opinioni espresse dal sito sono soggette a modifiche in base alle leggi, mercato e ad altre condizioni. Le informazioni fornite non costituiscono un consiglio legale e non dovrebbero essere considerate come tali. Tutto il (i) materiale (i) è stato ottenuto da fonti ritenute attendibili, ma la sua attualitá al momento della lettura non è garantita. Non vi è nessuna garanzia o rappresentazione in merito all'attuale precisione o responsabilità per le decisioni basate su tali informazioni.

Caporaso & Partners Law Office
Avenida Samuel Lewis, Torre Omega, suite 5D.
Panama.

Generale: [email protected]

Telefoni
Italy: +39 (06) 993357861
Spagna: +34 (93) 1845787
Panama: +507 8327893
Panama: +507 8339512
Stati Uniti: +1 (305) 3402627

SMS
Italy: +39 3399957837
Panama: +507 68263130

Urgenze:
+507 8339512

Servizio al cliente dalle
08:00 - 17:00 (inglese, italiano, spagnolo)