Green pass e autocertificazione

Il controverso green pass o autocertificazione: un dualismo dialettico o giuridico? Si può sostituire con una autocertificazione

Green pass e autocertificazione

Finalmente dei colleghi hanno messo sulla carta un dubbio giuridico sull’uso del Green Pass o autocertificazione.  La legge è chiara, basta leggerla! Anche se scomoda al regime di turno.

A cura dell’avvocato Giovanni Caporaso Gottlieb

Il green pass, altrimenti noto come certificazione verde COVID-19, è in essere in Italia e in Europa. Pur tuttavia, è al centro di molte discussioni.

Questo certificato reso necessario dall’attuale Governo italiano guidato dall’ex presidente della Banca Centrale Europea, ovvero Mario Draghi, ha visto i legali dell’Associazione Avvocati Liberi, presentare sia al Tribunale di Roma e sia ad altri organi competenti, una lettera di diffida.

Difatti, secondo i legali dell’ALI e molti altri giuristi, si può sostituire il green pass attraverso l’utilizzo di una autocertificazione che, all’occorrenza, può essere mostrata.

A suffragio di quanto esposto nella lettera di diffida, i legali dell’Associazione Avvocati Liberi, fanno richiamo al DPR numero 445 emesso il 28 dicembre del 2000. In questo DPR, precisamente al terzo comma dell’articolo 47 si legge che: “Fatte salve le eccezioni espressamente previste per Legge, nei rapporti con la pubblica amministrazione e con i concessionari di pubblici servizi, tutti gli stati, le qualità personali e i fatti non espressamente indicati nell’articolo 46 sono comprovati dall’interessato mediante la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà”.

Sulla base di questo comma, è logico che, tale norma, vede una sua applicazione anche per quanto riguarda il green pass.

L’autocertificazione è un diritto che spesso vogliono toglierci

Va anche evidenziato che, all’articolo 74 del citato Decreto, è stabilito che: “costituisce violazione dei doveri d’ufficio la mancata accettazione delle dichiarazioni sostitutive di certificazione o di atto di notorietà rese a norma delle disposizioni del presente testo unico”.

In sintesi, il green pass può essere sostituito da una autocertificazione, una modalità che, come ricordano i legali dell’ALI, è stata utilizzata dal Governo Conte al fine di consentire agli italiani, durante la prima emergenza Covid, di potersi spostare seppure fosse richiesto il tampone.

Questo è un precedente che, è inoppugnabile. Queste iniziative legali sono necessarie per salvaguardare quel poco di libertà di cui ancora godiamo. Senza togliere il diritto a chi lo preferisce di usare il pass che vuole.

solicita_cuenta_240x300_IT



Avvertenze di rischio
I punti di vista e le opinioni espresse dal sito sono soggette a modifiche in base alle leggi, mercato e ad altre condizioni. Le informazioni fornite non costituiscono un consiglio legale e non dovrebbero essere considerate come tali. Tutto il (i) materiale (i) è stato ottenuto da fonti ritenute attendibili, ma la sua attualitá al momento della lettura non è garantita. Non vi è nessuna garanzia o rappresentazione in merito all'attuale precisione o responsabilità per le decisioni basate su tali informazioni.

Caporaso & Partners Law Office
Avenida Samuel Lewis, Torre Omega, suite 5D.
Panama.

Generale: [email protected]

Telefoni
Italy: +39 (06) 99335786
Spagna: +34 (93) 1845787
Panama: +507 8327893
Panama: +507 8339512
Stati Uniti: +1 (305) 3402627

SMS
Italy: +39 3399957837
Panama: +507 68263130

Urgenze:
+507 8339512

Servizio al cliente dalle
08:00 - 17:00 (inglese, italiano, spagnolo)